Dichiarazione

Tutto era ormai preparato per la 33º Riunione del Comitato del Patrimonio Mondiale tenutasi a Siviglia, dal 22 al 27 giugno 2009. Il Comitato è stato l’incaricato di studiare le 27 candidature tra beni naturali e culturali, dei quali solo 11 erano iscritti come beni culturali, 2 come naturali e 3 come ampliamenti di beni già dichiarati. Alle ore 18.26 di sabato 27 giugno, la candidatura della Torre di Ercole smise di essere un sogno per diventare una realtà iscritta nella Lista del Patrimonio Mondiale, d'accordo con il criterio III delle direttrici operative in base alle quali si riconosce l'eccezionalità del faro, in quanto offre una testimonianza unica della tradizione culturale e della civilizzazione viva o scomparsa.

Da quel momento, la Torre di Ercole è l’unico faro iscritto nella Lista del Patrimonio Mondiale.

Ulteriori informazioni su Dichiarazione [.PDF]